MACHUPICCHU.CENTER logo


Tutto quello che devi sapere sull'escursionismo sul breve sentiero Inca


machu picchu peru

Arrivare a Machu Picchu è un viaggio in sé. Prendere i treni con vista panoramica è un'ottima opzione, ma ci sono percorsi più impegnativi.

Il Cammino Inca è un'escursione molto famosa che richiede quattro giorni per essere completata. Il mio itinerario di due settimane non prevedeva il lusso di questo tempo, quindi ho trovato una versione di due giorni. Il Cammino Inca di due giorni prevede dalle sei alle otto ore di cammino, passando per la vista Inca di Wiñay Wayna e terminando alla Porta del Sole sopra Machu Picchu. Seguirà una notte in hotel e una giornata alla scoperta delle rovine di Machu Picchu con la possibilità di scalare Huayna Picchu.

In questa guida analizzerò la mia esperienza e fornirò tutti i dettagli e i suggerimenti necessari per questa escursione. Ho incluso anche i contributi di altri blogger di viaggio che hanno conquistato il tradizionale pellegrinaggio del Cammino Inca di quattro giorni e il Salkantay Trek.


GIORNO 1 - L'ESCURSIONE A MACHU PICCHU


inca trail day 1

PREPARARSI PER L'ESCURSIONE

L'escursione di due giorni prevede un giorno di cammino per incontrare l'ultima parte del Cammino Inca seguito da un arrivo nel tardo pomeriggio a Machu Picchu. Si tratta di camminare molto ma è realizzabile con un livello di forma fisica medio.

Prima ancora di iniziare, abbiamo ricevuto un briefing telefonico la sera prima dell'escursione. La nostra guida del Centro Machu Picchu ha esaminato tutte le cose che dobbiamo portare, le previsioni del tempo e la durata dell'intera escursione.

La mattina dopo è venuto a prenderci al nostro hotel a Ollantaytambo e ci ha portato a bordo della spedizione PeruRail. Questo treno era ben mantenuto, con grandi finestrini che ci regalavano viste mozzafiato sulle montagne e sul fiume Urubamba. Il treno si è fermato al km 104 e qual era la nostra coda per scendere.

E così, abbiamo iniziato a camminare.


inca trail mountain

LE PRIME 4 ORE DEL BREVE CAMMINO INCA

Queste erano senza dubbio la parte più difficile dell'escursione. È stata una salita costante di quattro ore. Abbiamo girato attorno ai bordi delle montagne su un sentiero ben tenuto e su quelle che sembravano scale infinite.

Il fiume Urubamba, che all'inizio scorreva ai nostri piedi, diventava sempre più piccolo, fino a diventare solo una linea in lontananza.

Anche se siamo scesi dal treno con diversi gruppi di persone, ognuno si muoveva al proprio ritmo. In pochi minuti eravamo sul sentiero da soli.


inca trail to machu picchu (2)

La prima tappa dell'escursione è stata fortemente esposta al sole. Eravamo grati che le parti del sentiero fossero state ricoperte di alberi per darci ombra. Naturalmente non potevamo trattenerci troppo a lungo, perché l'ombra significava anche zanzare.

Novembre è l'inizio della stagione delle piogge, quindi le montagne avevano molta umidità. All'orizzonte si profilavano spesse nubi, una minaccia costante che le nostre condizioni potessero cambiare da un momento all'altro.

Poco prima delle quattro ore, siamo passati davanti alla cascata Winay Wayna. Dopo aver arrampicato per così tanto tempo nella stagione calda, questa cascata sembrava un'oasi nel deserto.

Ci siamo riposati lì per cinque minuti, il tempo sufficiente per bagnare tutti i vestiti e mangiare una barretta energetica prima di proseguire.

Trenta minuti dopo ero asciutto.


inca trail
winay wayna

WIÑAY WAYNA


Dopo una faticosa salita di quattro ore siamo stati ricompensati con la nostra prima visione da vicino di uno spettacolo Inca, Wiñay Wayna.

Questo è stato il punto in cui il nostro percorso si è finalmente intersecato con il Cammino Inca. Per gli escursionisti di quattro giorni del Cammino Inca, questa sarebbe stata l'ultima rovina Inca prima di Machu Picchu. Ne avrebbero superati altri sei prima di arrivare a questo punto.


ruins winay wayna

Wiñay Wayna ha un livello superiore contenente strutture abitative. I resti degli infissi delle finestre e dei fori di drenaggio danno un'idea di come avrebbero vissuto le persone. La vista dalle finestre fa vergognare gli immobili di prim'ordine.

A lato delle case ci sono terrazze, comuni in diversi luoghi Inca in tutte le regioni e probabilmente utilizzate per l'agricoltura.


terraces
llama

A METÀ - ORA DI PRANZO


Dopo Wiñay Wayna è stata la sosta per il pranzo. Il Centro Machu Picchu ci ha offerto un pranzo abbondante e salutare pieno di quinoa, pollo, avocado, frutta e barrette energetiche. Il pranzo stesso appesantiva lo zaino quindi è stato un sollievo mangiarlo e prendere uno zaino più leggero. L'ora di pranzo è stata anche il momento in cui siamo stati accolti per la prima volta dai lama. Non erano timidi e volevano mangiare la mia arancia.

Durante la pausa di trenta minuti ci siamo riposati e abbiamo usato il bagno. Le strutture erano molto semplici ma andavano bene. Sono rimasto sorpreso da quanta acqua ho bevuto durante l'escursione e sono durato così a lungo senza aver bisogno del bagno. Chiaramente il caldo e l'attività fisica mi hanno lasciato disidratato, il che non va bene.


llama machu picchu
arrive sun gate

ARRIVANDO ALLA PORTA DEL SOLE


Le ultime ore dell'escursione furono più facili. Il sentiero non era più sopraelevato e il nostro cibo ci dava rinnovata energia. Eban si ritirò e ci lasciò guidare. Abbiamo mantenuto un buon ritmo ma abbiamo avuto il tempo libero di fermarci per ammirare il panorama e riprendere fiato.

Poco prima di raggiungere la Porta del Sole abbiamo dovuto fare un'ultima salita. Le scale erano ripide, dovevo usare le mani. Ero senza fiato ma alla fine sono arrivato in cima per il mio primo assaggio di Machu Picchu.


machupicchu inca trail
r

Eccolo lì, minuscolo e lontano. Non so perché ma avevo la percezione che la Porta del Sole si trovasse direttamente sopra le rovine.

Vederlo così lontano mi ha dato un maggiore senso del layout. A parte la strada tortuosa per gli autobus, non c'erano altri sentieri per arrivarci. Si può davvero apprezzare quanto fosse remoto e quale ottimo lavoro abbiano fatto gli Inca nel nasconderlo.

Ho provato un senso di realizzazione per aver camminato attraverso alcuni dei sentieri Inca. Posso solo immaginare la sensazione di coloro che hanno impiegato cinque giorni per arrivare lì.



Dopo il nostro primo avvistamento ci siamo incamminati lentamente verso le rovine. Ci siamo fermati sopra di loro per la nostra prima visione da vicino. Il sole stava iniziando a tramontare a questo punto e la maggior parte dei turisti se n'era andata per la giornata.

Non importa quante volte ho visto questa foto prima della mia visita, è stato fantastico scattarla io stesso.


machupicchu
machupicchu peru

GIORNO 2 - ESPLORANDO MACHU PICCHU ED ESCURSIONISMO HUAYNA PICCHU


Il secondo giorno del breve cammino Inca prevede un tour delle rovine e, se acquistato in anticipo, una scalata su Huayna Picchu o sul monte Machu Picchu .


COME ACCLIMARSI PER IL BREVE CAMMINO INCA


Non si atterra semplicemente a Cusco e si fa un'escursione a Machu Picchu. Perché? Poiché ad un'altitudine di quasi 2.430 metri (7.972 piedi) c'è meno ossigeno nell'aria rispetto alle città al livello del mare, il mal di montagna è un problema molto reale e comune.

Spesso si consiglia di trascorrere almeno tre giorni di acclimatazione prima di tentare qualsiasi escursione nella regione. La Valle Sacra è un ottimo posto per farlo.

Il corpo di ognuno reagisce in modo diverso, quindi consulta un medico prima di viaggiare.


BIGLIETTI E REGOLAMENTO


Il governo peruviano ha uno stretto controllo sul Cammino Inca. Perché?

Anni fa il Cammino Inca era un percorso libero e nei campeggi venivano abbandonati molti rifiuti (per questo non possiamo avere cose belle). Per mantenere i siti in buone condizioni, gli abbonamenti sono ora limitati a 200 permessi per i viaggiatori ogni giorno.

Se hai intenzione di visitare durante l'ora di punta (maggio-ottobre), i biglietti dovrebbero essere prenotati con circa sei-dodici mesi di anticipo.

Tieni presente che non tutte le compagnie turistiche sono sostenibili. Gran parte di ciò che si trova online sono aziende di proprietà straniera, che pagano pochissimo ai loro facchini. È importante assicurarsi che, qualunque sia la compagnia attraverso la quale prenoti, sia sostenibile, che tratti bene i suoi facchini e restituisca qualcosa all'economia peruviana. Per questo motivo ho finito per prenotare con il Machu Picchu Center.

Prenota i biglietti per il Cammino Inca con il Centro Machu Picchu


CONSIGLI DI VIAGGIO PER IL BREVE CAMMINO INCA


Tre consigli principali per questa escursione sono:

1. Mantieni il tuo zaino il più leggero possibile

2. Portare molta acqua (1,5 litri, il tour ne fornisce circa la metà)

3. Assicurati che metà del tuo zaino sia vuoto perché il pranzo è pesante e ingombrante


COSA mettere in valigia

  • passaporto
  • scarponi da trekking
  • giacca impermeabile o poncho: la pioggia può cadere inaspettatamente
  • pantaloni e magliette traspiranti e comodi (quelli lunghi aiutano contro le zanzare)
  • crema solare (min SPF35) e occhiali da sole
  • repellente per insetti
  • carta igienica (l'eventuale carta igienica utilizzata durante il percorso deve essere accompagnata e smaltita correttamente alla fine dell'escursione)

I CONSIGLI FOTOGRAFICI DEL CAMMINO INCA

Il Cammino Inca, breve o lungo, comporta molte camminate e un ritmo costante. Ciò significa che non c'era molto tempo per fermarsi e scattare. Ecco alcune cose che è bene tenere a mente.

  • Una delle cose più importanti da ricordare è che il repellente per insetti e le fotocamere non vanno d’accordo. I repellenti, come il Deet, contengono sostanze chimiche che dissolvono la plastica. È molto importante evitare di spruzzare repellente attorno alla fotocamera e assicurarsi che le mani siano accuratamente pulite dopo l'applicazione.
  • Le escursioni sono lunghe e faticose, trasportare attrezzi non necessari non farà altro che aggiungersi ai tuoi già pesanti zaini giornalieri. Considera l'idea di portare una lente. Dato che ci sono molte viste panoramiche, un obiettivo grandangolare è una buona opzione.
  • Due accessori che vi torneranno utili:
    • Per i viaggi più lunghi non ci sarà nessun posto dove caricare le batterie. Prendi in considerazione l'acquisto di un caricabatterie portatile a pannelli solari. Caricalo completamente prima dell'escursione e appendilo alla borsa per caricarlo durante il giorno.
    • Peak Design Clip è il mio accessorio preferito durante le escursioni. Si aggancia alla tracolla dello zaino e mi consente di fissare e rilasciare la fotocamera mentre faccio un'escursione. Ciò significa che ho le mani libere!